#8 “Un atto contro natura”

pubblicato da Giulia lunedì, settembre 12, 2005 22:58

Le coppie di fatto secondo Calderoli.
Ministro.
Mica champagne e barbiturici.

Le sparate del dentista fanfarone fanno ancora una volta il giro dei tubi catodici, ma non indignano più.
E’ piuttosto un presunto leader di una presunta sinistra a far indignare.
Quello che se L’Osservatore Romano tuona, subito si inchina e regredisce al ruolo di scalino per lo step.
Quello che: “Non vi preoccupate, sono molto più vicino ad Aznar che Zapatero”, e ancora: “Mai L’Unione come Zapatero”.

Insomma, cari amici preti vicini e lontani, non c’è da temere.
Comunque vada, a governare sarete sempre voi, mentre qui si continuerà a sperare (come dice Luttazzi)nella venuta di un capocoalizione in grado di guardare l’avversario negli occhi ed esclamare: “Ciucciami il cazzo!”.

Sei contro il pax? Ciucciami il cazzo!
Vuoi passare al centro destra perché mi esprimo a favore del pax?
OK, vai e… ciucciami il cazzo!
Hai paura che questo favorisca i gay? Beh, non c’è che dire, ciucciami il cazzo!

Un leader con le palle.
Quelle sì veramente contro natura

(Sì,sì, lo so che si dice pacs)

Commenti e ping chiusi.

33 commenti to “#8 “Un atto contro natura””

  1. Gatto Nero says:

    settembre 13th, 2005 at 12:26

    Un leader con le palle che dice “Ciucciami il cazzo”.
    Suona bene.

  2. SanValentino says:

    settembre 13th, 2005 at 9:00

    mai dire di essere come zapatero! non sia mai! dovessero fare la fine di zapatero, che:
    – ha un programma prima delle elezioni
    – vince le elezioni
    – poi rispetta il programma.

  3. Gomez says:

    settembre 13th, 2005 at 9:15

    Un leader così avrebbe il mio voto.
    Anche tu. (Per qualunque cosa si voti)

  4. Emanuela says:

    settembre 13th, 2005 at 9:43

    Scrivi pax e non PACS consapevolmente, vero?

  5. Giulia says:

    settembre 13th, 2005 at 10:10

    SanValentino ha centrato il punto.

    Stamattina mi sono resa conto di due cose:
    a) se vado a votare alle primarie, sarà per qualcuno che non sia Prodi (perché votare per Prodi, a questo punto, sarebbe ridicolo)
    b) se verrà candidato chiunque non sia Prodi, ci ribecchiamo altri cinque anni di Berlusca.

    Ti credo che ho mal di testa.

  6. x says:

    settembre 13th, 2005 at 10:22

    per Giulia:
    qui in Puglia c’era lo stesso discorso:
    a) se vado a votare alle primarie, sarà per qualcuno che non sia Boccia
    b) se verrà candidato chiunque non sia Boccia, ci ribecchiamo altri cinque anni di Fitto.
    La storia insegna……..e Vendola assomiglia a Bertinotti.

  7. Giulia says:

    settembre 13th, 2005 at 10:26

    Non so perché, ma ho l’impressione che la percentuale di pirla sul territorio nazionale sia più alta che in Puglia, in proporzione.
    Fitto ha beccato quasi la metà dei voti.
    In un mondo perfetto, Berlusconi al governo non ce l’avremmo mai avuto.

  8. Gian says:

    settembre 13th, 2005 at 11:00

    quoto SanValentino.

    Ma il centrosinistra avrà mai un “leader” con un po’ di coraggio, capace di sostenere le proprie opinioni senza paura di perdere eventuali elettori moderati?

  9. Gomez says:

    settembre 13th, 2005 at 11:37

    Probabilmente prima dovrebbe avere delle opinioni.

  10. x says:

    settembre 13th, 2005 at 11:44

    x giulia:
    Anche il centrosinistra nel 2001 ha beccato quasi la metà dei voti, ma il maggioritario…..
    E’ quel “quasi” che fa la differenza, purtroppo…

  11. rocks says:

    settembre 13th, 2005 at 12:07

    Secondo me Prodi ha detto una cosa giusta e mastella se ne deve andare fuori dal cazzo.
    Prodi non è regredito al ruolo di gradino da step – come dici tu, giulia. non ha detto di essere stato frainteso e non ha ridemensionato le cose. ha detto di non aver parlato di matrimoni gay, il che è la verità.

    Giulia, nn farti fregare dalla stampa.

    La stampa di destra e la chiesa di destra useranno ogni arma per screditare il solo vero aversario temibile per berlusconi: romano prodi

    La stampa manipola le notizie, le rigira come vuole
    Prodi va screditato, questa è la missione, bisogna creare confusione nel cittadino, dar l’impressione che prodi cambi spesso opinione, che non sia chiaro. e ci stanno riuscendo alla grande.

  12. Giulia says:

    settembre 13th, 2005 at 12:22

    Rocks, il post non è mio. Per quanto io sottoscriva in pieno le opinioni di St.Alker (che è l’autore del post), non credo nella teoria della “sovversione”. Il problema è che Prodi sta facendo il cerchiobottista, e questo mi infastidisce. Ma mi infastidiva anche prima, quando il post sulle primarie l’ho scritto io. Prima che uscisse quest’ultima perla.

  13. Gatto Nero says:

    settembre 13th, 2005 at 1:57

    Al di là dei possibili screditamenti, oggi mi sono reso conto che no, Prodi un programma non ce l’ha o nessuno (o quasi) ne è a conoscenza.
    E io perché lo dovrei votare? Perché è l’unica alternativa a Berlusconi (il che già in realtà gli fa guadagnare punti)? Ennò, non va mica bene.
    La tanto famigerata “fabbrica del programma” ha gli operai in cassa integrazione?
    Si è messa a produrre Fiat Duna?
    No, fatemi sapere il contrario, nel caso…

  14. rocks says:

    settembre 13th, 2005 at 3:58

    Gatto nero, Giulia. Andate a sentire cosa dice quando verrà a milano e dopo deciderete. Perchè dovrebbe affidare il suo programma alla stampa di berlusconi?
    Diffidate della stampa. Sempre.

  15. rocks says:

    settembre 13th, 2005 at 4:08

    *Sostituite Milano con il nome della vostra città, pardon. Ho dato per scontato – chissà come mai – foste di Milano mentre scrivevo ;S

  16. Angelo says:

    settembre 13th, 2005 at 4:42

    St.Arlek, Prodi e i leader di sinistra con le palle esattamente 3 mesi fa hanno preso una bruttissima botta e stanno ancora piangendo.

    Il referendum sulla legge 40 non vi ha insegnato niente?
    Gli italiani, anche quelli che votano centrosinistra, sono più vicini all’Osservatore Romano che a Zapatero.

    AB

  17. Giulia says:

    settembre 13th, 2005 at 6:25

    No, Angelo. La tuonata l’ha presa il centrodestra alle ultime regionali. Capisco che il referendum sia la tua unica ragione di vita (ma trovarsi una fidanzata, no?) ma undici a due in uno scontro politico non è un’opinione.

    Nessuno qui sta “ancora” piangendo, solo tu sei fermo a tre mesi fa. Il mondo va avanti senza di te.

  18. Angelo says:

    settembre 13th, 2005 at 6:42

    Giulia, l’ 11-2 delle regionali non può che rallegrarmi, essendo anch’io un elettore del centro sinistra.
    Certo, è più semplice dimenticare e far finta che il 13 giugno non sia successo nulla, eppure i dati mostrano che la maggioranza degli elettori del centro-sinistra si è astenuta e Rutelli fu l’unico a capire ed intepretare questo trend.
    Se anche Prodi cominciasse a fare i conti con la realtà del Paese, evitando la deriva zapatera, forse qualche speranza in più l’avrebbe. L’ultima sparata sui pacs gli ha fatto solo perdere un po’ di voti al centro, senza guadagnarne nessuno a sinistra.

    AB

  19. Disorder says:

    settembre 13th, 2005 at 8:08

    Solo un appunto: certe frasi attenzione a rivolgerle a certa gentaccia in gonnella, ché potrebbero prenderla sul serio 😀
    x il resto, quoto anche io St.Alker, Giulia e Sanvalentino (mi son già rassegnato a votare l’Unione senza un programma, figurati il rispettarlo..)…

  20. NickNite says:

    settembre 13th, 2005 at 10:49

    quoto Disorder che quota tutti…

    Solo che io non ci capisco più nulla…ci rinuncio…va tutto al contrario…un Leader? E’ da anni che non se ne vede uno…e il problema è che si stenta a vederlo…

    …magari Montezemolo?? ormai è presidente di tutto…e allora facciamolo pure presidente di se stesso…ahahahaha

  21. rocks says:

    settembre 14th, 2005 at 9:28

    In tutta sincerità. Prodi non è il mio candidato perfetto, però secondo me è una persona capace, il miglior candidato possibile in questo momento.
    Se fosse per me l’ulivo partirebbe da rifondazione e finirebbe con i ds, ma non è possibile purtroppo, per vincere bisogna allearsi con sti stronzi di centro, allora ci sono i democristiani coglioni e i democristiani che ragionano, a parte mastella io credo che nel centro sinistra ci sia la componente di democristiani disposta a ragionare, ma ripeto, in italia non ci sarà mai il mio governo perfetto, mai e poi mai.

  22. PokiCopi says:

    settembre 14th, 2005 at 10:30

    Purtroppo quoto Rocks, e voterò Prodi…

  23. Tommaso says:

    settembre 14th, 2005 at 10:37

    La cosa trista è che, purtroppo, senza “‘sti stronzi di centro” – come li chiama rocks – al governo non ci andremo mai, qualunque sia il sistema elettorale.
    Anzi, considerando l’ipotesi dello sbarramento al 4% che c’è nell’aria, “gli stronzi di centro” – così come sono nebulizzati in diversi partiti -mi potrebbero diventare tra i migliori alleati di partiti come RC, Verdi, etc…
    Alleati senz’altro migliori dei DS, per dirne una.

  24. Gomez says:

    settembre 14th, 2005 at 5:27

    Ma solo io sono preoccupato che tutte questi giochetti siano solo una strategia per riformare il “grande centro”?

  25. rocks says:

    settembre 14th, 2005 at 5:51

    Gomez, anche io ne sono preoccupato, questo paese è morto, non c’è speranza.

  26. NickNite says:

    settembre 15th, 2005 at 12:09

    Rocks e Gomez, ho paura che la “balena bianca” abbia già iniziato a sguazzare…

    Per quanto riguarda la “riforma elettorale” (simpatico andarsi a leggere gli articoli usciti a ottobre 2004 su varie testate in merito a codesta questione…e scoprire che tutti stanno ripetendo esattamente le medesime cose ad un anno di distanza)

    …cmq, il tema su cui vorrei spostare l’attenzione è che – stando cosi’ com’è – si assiste ad una epurazione coatta dei partiti minori…la cui % di rappresentatività, se sommati tutti quanti (cioè sia con orientamento di destra e sinistra o altro ), si aggirerebbe secondo gli ultimo sondaggi a oltre il 10% dell’elettorato…quindi ne verrebbe fuori un Parlamento che di fatto rappresenterebbe meno del 90% dell’elettorato…e una maggioranza rappresentativa, di fatto, forse del 40% delgli elettori (permarebbe cmq il puttanaio intra-coalizione)…

    …a questo problema di politica “operativa” si aggiunge la questione democratica…e cioè…ma quel 10% non rappresentato come farà a far sentire la sua voce?? Perchè alla fine, che piaccia o dispiaccia, con le buone o le cattive, non sentendosi rappresentato…dovrà trovare il modo di var valere le proprie opinioni (tanto + che l’accesso ai media sarebbe razionato in base al risultato elettorale…pari di fatto allo 0)…

    …a me piacerebbe (sono un sognatore ma non un illuso) che almeno per una volta provassero a far la persone serie…anche xchè prima o poi i problemi, quelli veri…quelli che si stanno facendo sempre piu’ pressanti e sempre piu’ determinanti per il futuro del Paese…beh prima o poi dovranno essere affrontati…e alcune decisioni saranno difficili e dure da prendere e da far digerire…ma qui vedo che non importa a nessuno…
    vabbè…

    ciao giovini e Sursum corda!!!!!!

  27. candyman says:

    settembre 15th, 2005 at 4:31

    Ciucciami il cazzo! 😉

  28. Porkettaro says:

    settembre 15th, 2005 at 6:18

    Scusate Candyman.
    Intendeva dire ‘SUKA!’

  29. Ciccio says:

    settembre 15th, 2005 at 7:26

    Calmi, calmi ragazzi.
    Cara Giulia, qui si dicono un po’ di sciocchezze, troppo sicuri di essere Buoni e Giusti. Prodi diceva di assomigliare ad aznar, semplicemente perchè il centro-sx in Italia avrà nel programma il pacs, ossia una legge sulle coppie di fatto, e non il matrimonio tra gay. Quindi, è una rivendicazione anche abbastanza coraggiosa di un punto programmatico importante, più che un deprimente tentennamento, come lo si vorrebbe leggere da queste parti. Vi prego di notare che, se in Italia il pacs sembra una cosa da rivoluzione francese, in Spagna un influente (ex) leader del partito popolare europeo in cui militano forza italia udc ed udeur (parliamo di aznar, guarda un po’) aveva approvato una legge proprio sui PACS. la contraddizione che prodi sottolinea è che in spagna i vescovi sono scesi in piazza contro la legge di zapatero sui matrimoni gay… per difendere l’esistente e quindi una legge sui PACS. Scusatemi un pensiero personale: stiamo lottando contro una disinformazija violentissima, sparare (pur indignate) cazzate ai quattro venti non giova a nessuno.

  30. Giulia says:

    settembre 16th, 2005 at 11:12

    Ciccio, giro la tua obiezione all’autore del post, sperando che abbia voglia e tempo di discuterne 🙂

  31. Ciccio says:

    settembre 16th, 2005 at 4:06

    e chi è l’autore del post? scusa, non sono molto avvezzo ai blog in genere e a questo in particolare… 🙂
    in effetti mi sembrava strano che una indiegirl perdipiù (mi dicono assidui lettori del tuo blog) parecchio intelligente, potesse imbastire un post su un tema così importante sul non chiarissimo concetto del “ciucciare cazzi”…
    besos

  32. Giulia says:

    settembre 16th, 2005 at 4:23

    La firma dell’autore si trova sotto il titolo del post. Comunque, al di là di tutto io sono d’accordo con St.Alker: bisogna però discuterne con lui, appunto, perché sono opinioni sue.

  33. Tiro says:

    maggio 23rd, 2006 at 9:16

    Luogo che bene informato e piacevole avete!!))