Archive for the ‘La gente vuole il go’’ Category

Tornano a casa lessi

mercoledì, aprile 11, 2007 10:01 Commenti disabilitati su Tornano a casa lessi

Dice: non c’è mica tanto da essere contenti a non essere uomini. Il soffitto di vetro, il pericolo di aggressione. Il disprezzo pubblico, l’obbligo alla bellezza. C’è mica tanto da stare allegre. Dice: e non è che riesca a immaginarmi di essere veramente maschio, con tutto l’apparato che pende fuori invece che stare tutto bello […]

This was posted under category: Bric à brac, La gente vuole il go'

Campioni del mondooooo! Campioni del mondoooo!

sabato, luglio 8, 2006 14:30 41 commenti

Il rigore di Grosso non l’ho mica visto. A quel punto iperventilavo, tremavo come un parkinsoniano e piagnucolavo mezza nascosta dietro al socio. Non è colpa mia, non reggo bene l’ansia. Soprattutto l’ansia combinata di un centinaio di persone, in attesa di capire se il Mondiale è vinto o se si tira la monetina, perché […]

This was posted under category: La gente vuole il go'

Non siate timidi

mercoledì, luglio 5, 2006 0:02 38 commenti

OK, adesso potete anche dirlo: quanti di voi, al primo goal (e in replica, al secondo), hanno fatto il gesto dell’ombrello o eseguito altri simili rituali apotropaici rivolti alla direzione di Der Spiegel? E comunque: thank you Wayne! (Chi era a Villa Ada ieri sera, sa.)

This was posted under category: La gente vuole il go'

Hairdon’t

giovedì, giugno 22, 2006 17:17 12 commenti

Sarà che in campo, bene o male, devono andarci tutti vestiti uguali, e forse gli prende la sindrome della divisa scolastica; ma non potendo tirare su gli orli delle gonne o slacciare la cravatta, non sono pochi i calciatori che, per distinguersi in campo, decidono di affidarsi al proprio parrucchiere. La nazionalità non conta: in […]

This was posted under category: La gente vuole il go'

Birra gelata e rutto libero

giovedì, giugno 15, 2006 16:23 11 commenti

Aaaah, sì, sì, i Mondiali di Calcio. Quella cosa che un tempo andava sulle reti Rai e faceva riscoprire agli italiani il valore della socialità e dell’identità nazionale. Perché le partite non si guardano da soli, ci vuole sempre qualcuno con cui urlare per i goal riusciti, urlare per quelli falliti, urlare per le parate […]

This was posted under category: Bric à brac, La gente vuole il go'