Che ve lo Dico a fare (il ritorno)

pubblicato da Giulia giovedì, marzo 8, 2007 23:20
Aggiunto alla categoria Pacs nobiscum
Commenti disabilitati su Che ve lo Dico a fare (il ritorno)

Il 10 marzo, a Piazza Farnese, alle 15.00, si scende in piazza per i diritti dei conviventi. Io ci vado, ovviamente. E non serve neanche spiegare il perché, c’è una categoria in questo blog dedicata solo a quello.

Ci sono un sacco di motivi per cui dovremmo esserci, tutti, o almeno tutti i romani che almeno una volta hanno commentato favorevolmente uno dei tanti post pro-Dico comparsi in questo blog e in altri. Qualcuno, in Parlamento, si è permesso di dire che per noi – sì, per noi, i giovani, come ci chiama lui che ha ottanta e passa anni e quindi tutti sono giovani, anche chi è più vicino ai quaranta che ai trenta – i Dico non sono una priorità . Bene, io vado a Piazza Farnese a fargli presente che ha torto. Anche se sono eterosessuale e quindi, volendo o avendone la necessità, mi potrei anche sposare. Ma sono anche contro le discriminazioni di tutti i generi, e quindi vado a dirlo anche lì, anche con la voce, che una società dove i diritti vengono distribuiti in maniera differenziata a seconda dell’orientamento sessuale non può dirsi civile. Come non può dirsi democratica una società governata secondo precetti religiosi.
Mi metto le scarpe comode e vado. Ci vediamo lì.

Aggiuntina: un post che cerco di scrivere da un pezzo, ma l’ha scritto Aelred. Chapeau. (via Miic.)

Commenti e ping chiusi.