Conoscele gente sul tleno

pubblicato da Giulia mercoledì, novembre 9, 2005 23:38
Aggiunto alla categoria Bric à brac

Repubblica Popolare di Santa Maria Novella

Repubblica Popolare di Santa Maria Novella, Firenze.

Titolo, foto e didascalia sono un’idea sua. L’occhio d’aquila è mio.

Commenti e ping chiusi.

10 commenti to “Conoscele gente sul tleno”

  1. mirza says:

    novembre 10th, 2005 at 9:15

    ….primi effetti dell’ingresso dei cinesi tra il personale di FFSS…

  2. paolo beneforti says:

    novembre 10th, 2005 at 9:27

    ah, allora non ti faccio un saluto a firenze. 🙁

  3. Johnny Bravo says:

    novembre 10th, 2005 at 3:44

    Ho litigato con un cinese l’altlo giolno alla stazione di cosenza a causa del suo cane plonto a sbavalmi sulle hogan nuove.

  4. giambojet says:

    novembre 11th, 2005 at 12:42

    Figurati che a Padova si beve solo spliz al Campali
    (o per i cuori sofisticati all’Apelol).

  5. Matteo says:

    novembre 11th, 2005 at 12:45

    Da noi ancora niente cina, vengono solo alla “città della volpe” a rifornirsi da Versace, Armani, DG e roba simile..

  6. Giulia says:

    novembre 11th, 2005 at 2:39

    In realtà è solo una battuta: sul cartellone si era bloccata la “l” in quella casella, sicché tutte le scritte venivano fuori un po’ surreali. Questa in particolare.

  7. Fabrizio says:

    novembre 11th, 2005 at 3:47

    Ciao, il tuo blogè molto bello ti andrebbe di visitare il mio?

  8. larvotto says:

    novembre 11th, 2005 at 7:03

    🙂
    Mi fa sorridere perchè, il nome del mio indirizzo di posta elettronica, è proprio venuto fuori da un cartellone impazzito alla stazione di Reggio.
    Indicava un treno per “skokoki” in partenza alle 18.85
    🙂

  9. mascia says:

    novembre 12th, 2005 at 5:05

    beh in effetti Prato (la più grande Chinatown italiana) non poi così lontana..

  10. arianeve says:

    novembre 16th, 2005 at 2:34

    Nel comparto ferroviario di Ravenna-Rimini-Faenza invece, hanno fatto registrare gli annunci a una tipa che non ha fatto un minimo di corso di dizione e sbaglia metà delle vocali.
    Se almeno si trattasse di un bell’accento romagnolo, almeno farebbe tanto ‘folklore’. Invece ti chiedi se uno scherzo spazio-temporale o un treno dal percorso bizzarro t’abbia catapultato improvvisamente in provincia di Brindisi. Surreale.