Non sono brava con gli addii

pubblicato da Giulia martedì, gennaio 31, 2012 19:32
Aggiunto alla categoria Tennologgia

Splinder chiude oggi. Il contenuto di Sai tenere un segreto? prima versione è in salvo dentro la versione successiva, quella del 2004, che poi sarebbe questa. Se ne sono andati i titoli, ma i post ci sono: va tutto bene.

Il resto è inevitabile. Vedo gente scrivere un po’ dappertutto dell’importanza che Splinder ha avuto per la comunità internettara italiana, ma se devo essere onesta io ho aperto il mio primo blog su Blogger (è ancora lì: non lo linko per pudore, è come le mutande vecchie). E credo che tutto sommato la comunità sarebbe cresciuta lo stesso, con o senza Splinder, perché a riunirci non è stata la novità di una piattaforma italiana, ma la novità del mezzo in generale. Poi sì, se mia nonna avesse le ruote sarebbe una carriola (pora nonna, mica mi sono ancora abituata al fatto che non ci sia più) e quindi sì, Splinder è stata importante.

Non so perché – forse perché me ne sono andata tanti anni fa e neanche ci pensavo più – ma non provo dolore né rimpianto e tantomeno nostalgia. Le cose cambiano, le piattaforme chiudono, e noi siamo ancora qua, quasi tutti: non mi sembra male.

Commenti e ping chiusi.

3 commenti to “Non sono brava con gli addii”

  1. @40Greco says:

    gennaio 31st, 2012 at 8:34

    Giulia_B mi dici un titolo di un tuo libro che lo cerco, lo prendo e lo leggo… Grazie

  2. larvotto says:

    gennaio 31st, 2012 at 9:56

    Beh, splinder a suo modo è stato sì importante, perché chiunque, anche senza conoscenza di html, riusciva a fare cose favolose.
    Ma hai ragione, splinder è stato importante come sono state importanti tutte le altre piattaforme che hanno accompagnato tanta gente, almeno fino a che, prima MySpace, poi Facebook, seppellissero un sacco di bravi scrittori.
    Quello che è cambiato adesso è la voglia/tempo di leggere e, soprattutto, di commentare, quel bottone “mi piace” è così comodo…

    Io resto comunque affezionato al mio feed reader, e sono sempre contento quando vedo apparire nuovi post 😀

  3. Marcello says:

    febbraio 3rd, 2012 at 11:27

    Quello che mi fa sorridere sono i vari ‘grazie, Splinder’ circolati su vari blog… In realtà a ringraziarci dovrebbero essere loro, visto che i contenuti ce li abbiamo messi noi, e i soldi li hanno fatti grazie a noi… poi se hanno pensato che le suonerie siano pià remunerative, affari loro… Noi si prosegue altrove, senza problemi…