“Giulia, smettila di leggere e vieni a tavola ché si raffredda!”

pubblicato da Giulia lunedì, dicembre 5, 2011 12:34
Aggiunto alla categoria Una che scrive

Il mondo va troppo veloce, cadono i governi, le ministre hanno i crolli di nervi in conferenza stampa, e noi? Che facciamo, noi? A parte contemplare la nostra vecchiaia con la pensione minima?

Leggiamo. E mangiamo.

La faccio corta: c’eravamo io, Marco, Simone Rossi, Vanni Santoni, Fabrizio Gabrielli, gli Scrittori Precari e Finzioni. Tutti all’HulaHoop per una serata di cibo e letture e poi si balla. Se volete venire a mangiare, prenotate prima. Se volete venire a sentire le letture, venite dopo. Se volete solo ballare siete un po’ delle teste di min degli sciocchini, e vi perdete il set completamente a sorpresa che Marco e io non abbiamo ancora avuto il tempo di mettere a punto. Potremmo fare una cosa tutta nuova. Dipende da che succede questa settimana, siamo fatti così, giovani e dinamici, che ci volete fare.

Lo ha spiegato tutto Simone qui. Non vi resta che prendere i piedi, proprio.

Commenti e ping chiusi.

Un commento to ““Giulia, smettila di leggere e vieni a tavola ché si raffredda!””

  1. @dany79v says:

    dicembre 5th, 2011 at 1:34

    Giulia_B penso che ci sarò 🙂