Amore(u)matico

pubblicato da Giulia domenica, febbraio 21, 2010 14:00
Aggiunto alla categoria Dementialia

Niente, stavo pensando che quella cosa di far l’amore in tutti i laghi che ha vinto Sanremo la può fare giusto uno che ha vent’anni, perché a quaranta rimani lì, nel lago, rantolando di dolore.

Commenti e ping chiusi.

10 commenti to “Amore(u)matico”

  1. suibhne says:

    febbraio 21st, 2010 at 3:52

    senza contare i rischi di scivolare sulle pietre viscide dei fiumi!

  2. marchino says:

    febbraio 21st, 2010 at 6:33

    con le acque inquinate che circolano, a certi laghi non riesci nemmeno a stare sulla riva 

  3. JayDB says:

    febbraio 22nd, 2010 at 2:17

    Pezzo scritto da un pugliese e cantata da un sardo, tutta gente che di laghi ne capisce a pacchi, che vogliamo sapere noi…

  4. Alex says:

    febbraio 22nd, 2010 at 2:30

    Come ho detto anche su Facebook, lo manderei a fare l’amore nel lago di Fusine in Gennaio…

  5. Giulia says:

    febbraio 22nd, 2010 at 3:29

    Ma pure il lago di Redona (PN) scherza poco.

  6. Disorder says:

    marzo 1st, 2010 at 2:52

    Eheh, leggo in ritardo e vedo che non sono l’unico a cui questa cosa del lago non eccita molto… ( http://outsiders.splinder.com/post/22299871/In+tutti+i+laghi )

  7. G says:

    marzo 2nd, 2010 at 1:17

    Più che altro l’assenza di sale rende tutto più difficile! C’è pure lo sforzo di mantenersi a galla…
    (ho preso troppo seriamente la questione?)

  8. Enrico Siringo says:

    marzo 2nd, 2010 at 2:51

    l’unica cosa utile del lago e’ la nebbia in inverno, quando ti vuoi fare una sveltina in macchina. immersi nel nulla, al riparo da tutto… d’estate invece ci sono zanzare grose ome arance. e il lago puzza, te lo dice un che e’ cresciuto sul garda.

  9. Anellidifum0 says:

    marzo 10th, 2010 at 8:59

    Se il lago si lava, non puzza mica. Te lo dice uno che fa canoa sul Lago di Martignano (RM). E non solo canoa… hihihi.

  10. Alice says:

    marzo 17th, 2010 at 6:10

    Pensavo che fossimo in due a conoscere i Laghi di Fusine…e infatti 🙂