Torno subito (part IV, V, VI, whatever)

pubblicato da Giulia mercoledì, gennaio 13, 2010 21:50
Aggiunto alla categoria Sono fatti miei, Una che scrive

Scrivere un libro può essere due cose, almeno per me.

Una è la fatica. Certi libri ti escono lentamente, strappati fuori dalle dita giorno dopo giorno con fatica, pesando le sillabe, spostando gli avverbi, pensando e ripensando. Sono gravidanze lunghe, che ti lasciano stremata e sollevata, e quando finalmente consegni le bozze ti vorresti solo ubriacare a morte per festeggiare. La gioia arriva dopo, quando rileggi e dici: ecco, questo volevo scrivere, è venuto proprio come volevo io. Ma nel mezzo soffri, a volte non ti va, non ti ci metti volentieri. Non è lo scrivere per necessità fisica di cui ti parlano quasi tutti gli autori, ma la creazione di un progetto, che non sempre ti godi nel procedimento.

Un’altra cosa è la gioia di essere rapiti da una storia al punto di non poterne stare lontani. Una cosa che somiglia molto all’innamoramento: ti dimentichi di mangiare, di dormire, tutto quello che devi fare lo fai il più rapidamente possibile perché devi tornare lì dentro. E quando ci sei, dentro, la gioia e il dolore e la fatica e il trionfo sono quelli dei personaggi, non i tuoi. Tu sei solo felice di poter vivere con loro ancora un pochino. E te ne separi solo quando smettono di dirti quello che dovevano dirti, e rientrano nell’ombra da cui erano venuti a te.

Ecco, io sto lì.

Non è il motivo fondamentale per cui non scrivo qui, ma uno dei.

Commenti e ping chiusi.

7 commenti to “Torno subito (part IV, V, VI, whatever)”

  1. Anellidifumo says:

    gennaio 13th, 2010 at 10:11

    Ottimo! Avanti così.

  2. Wonderland says:

    gennaio 15th, 2010 at 1:58

    Dirti che ti capisco è poco… 🙂 Meraviglioso, il momento in cui ci si innamora.

  3. Giulia says:

    gennaio 15th, 2010 at 2:42

    Er. Parlavo di narrativa, ça va sans dire.

  4. Wonderland says:

    gennaio 16th, 2010 at 3:18

    Era abbastanza ovvio 😉

  5. pg says:

    gennaio 17th, 2010 at 9:27

    molto pirandelliano. mi ha ricordato “sei personaggi in cerca d’autore”… 🙂

  6. stregatta says:

    gennaio 25th, 2010 at 12:08

    che bello vivere in quei mondi…Come mi mancano…

  7. antonio says:

    febbraio 16th, 2010 at 2:35

    che cacata