Tanti auguri a lei, Onorevole

pubblicato da Giulia venerdì, aprile 24, 2009 22:59
Aggiunto alla categoria In miniera

Gabriella Carlucci, come tanti di quelli che scaldano gli scranni del Parlamento, non sa di cosa parla. E come tanti degli stessi, quando viene messa in un angolo da gente che ci capisce più di lei, invece di accettare con umiltà le critiche e il confronto, e provare a farsi un’idea un po’ più chiara della materia che tratta, urla e vaneggia come una comare in debito di endorfine.

Lo racconta Alessandro Gilioli, co-protagonista anche di questo breve ma significativo spezzone.

Non vediamo l’ora di sentire il resto.

Commenti e ping chiusi.

20 commenti to “Tanti auguri a lei, Onorevole”

  1. Spettatore di provincia says:

    aprile 25th, 2009 at 1:59

    La comarità della Carlucci, il suo articolato pensiero parrucchieresco, si intuivano fino da quando faceva tv.
    Caricata di una responsabilità oltre le sue possibilità umane, si è rivelata quale mentecatta.

  2. valeria says:

    aprile 25th, 2009 at 4:19

    mamma mia.
    mi viene solo da dire:mamma mia.
    ecco come una persona ingnorante su di un argomento sputa sentenze volgari e cattive in un modo meschino e populista.
    mamma mia.
    valeria

  3. Giulia says:

    aprile 25th, 2009 at 9:19

    Leggevo altrove che la signora non ha idea di cosa sia un IP. Il solo concetto di “IP” manda a carte quarantotto tutta la sua teoria dell’anonimato in rete. Per dire come siamo messi: è come se io scrivessi una legge sull’edilizia industriale o mi mettessero a occuparmi di politica estera.

  4. Laura80 says:

    aprile 25th, 2009 at 12:37

    Agghiacciante, semplicemente agghiacciante… Se penso che paghiamo gli stipendi di gente simile, mi viene da piangere… Più di quanto già non faccia quando leggo le trattenute sulla mia busta paga (ma questo è un altro discorso…). Vergognoso!

  5. iFLUK says:

    aprile 25th, 2009 at 1:02

    la strategia è ben chiara: un’incompetente a decidere questioni relative alla rete è il mezzo più efficace per mettere il cappio a uno strumento di libertà quale potrebbe continuare ad essere la rete. Vedremo se nel braccio di ferro fra gli utenti e la politica sarà più forte l’incompetenza o la determinazione…

  6. danmartin says:

    aprile 25th, 2009 at 4:18

    Che amarezza.

  7. tb says:

    aprile 25th, 2009 at 5:21

    che esagerati…. non si può mica pretendere che tutti siano degli smanettatori come voi…

  8. Giulia says:

    aprile 25th, 2009 at 5:40

    tb, dai, non essere assurdo. Perfino tu sei più smanettatore della Carlucci. Ma se una persona è chiamata a legiferare su una materia, come minimo deve sapere di cosa parla. Altrimenti io, che sono più simpatica di Tremonti, vorrei subito il Ministero dell’Economia: tanto, che differenza fa?
    Non si possono fare leggi su cose che non si conoscono. La Carlucci è stata messa in un angolo, e quando ci si è trovata ha reagito in modi inaccettabili per un politico. Fine. Non c’è modo di difenderla.

  9. punkwithgun says:

    aprile 26th, 2009 at 8:10

    maddai. una che pretende di correggere un articolo di fisica subnucleare di un quasi premio nobel che bisogno ha di sapere cos’è un IP…
    http://www.gabriellacarlucci.it/2008/02/28/in-risposta-a-parisi/

  10. seralf says:

    aprile 26th, 2009 at 5:48

    tb, qui non parliamo di pincopallini, ma di gente a cui non si chiede di diventare guru informatico dell’anno, ma di acquisire quelle informazioni minime per poter dialogare con gli esperti.
    Altrimenti sulla basa di cosa prendono decisioni?

  11. tb says:

    aprile 27th, 2009 at 7:54

    no no ero veramente ironico…

    Non è piaciuta per niente neanche a me. Anche se non va criticata per il malsano augurio all’ospite ma per l’ignoranza dimostrata.

  12. Giulia says:

    aprile 27th, 2009 at 8:15

    tibbì, per un attimo t’avevo preso sul serio, phew 😀

  13. dani says:

    aprile 27th, 2009 at 9:11

    nel suo caso essere cretina é un’aggravante…ma le nuove candidate europee la faranno sembrare un genio 🙁

  14. Menphis says:

    aprile 27th, 2009 at 9:15

    Genesi proposta
    Cara Giulia in linea di principio potresti avere ragione … in pratica hai torto. Chi è che si piglia la briga, per un reato di diffamazione, di seguire le tracce di un utente che non si firma, che per fare questo, usa la tecnica del mascheramento dell’IP? Usando strade informatiche locate in paesi poco collaborativi con i paesi occidentali? Se fosse così semplice tutti gli hackers sarebbero arrestati in un battibaleno.
    Che i parlamentari ricoprano incarichi nelle varie commissioni non sapendo di cosa stanno parlando è un altro problema; non riguarda solo la Carlucci. Che presentino leggi spacciandole per proprie, cosa che sarebbe meritevole anche se formalmente sbagliate, potremmo fare un’enciclopedia …

  15. Anellidifumo says:

    aprile 27th, 2009 at 12:50

    Hahahhaa, abbiamo fatto lo stesso post, ma ti prego vienimi a leggere.
    http://anellidifumo.ilcannocchiale.it/2009/04/27/la_crema_del_berlusconismo.html

  16. Giulia says:

    aprile 27th, 2009 at 1:51

    Menphis, in pratica ho torto perché nessuno si “piglia la briga” di investigare?
    Cioè: siccome non c’è la voglia né il tempo di investigare un reato, tanto vale trasformare tutti in potenziali delinquenti?
    Ti prego.

  17. Marcello says:

    aprile 27th, 2009 at 7:01

    Donna di classe, sempre detto… fin da quando cavalcava il toro meccanico a “Buona Domenica”, del resto, è una fedelissima del Cavaliere fin dagli inizia…

  18. Andrea Poulain says:

    aprile 27th, 2009 at 8:58

    alla faccia del cazzo la signorina è proprio una nobildonna.
    la classe non è acqua

  19. Marcello says:

    aprile 30th, 2009 at 5:59

    Domanda: ma tu la ormai celeberrima Barbara Matera l’hai conosciuta, ai tempi di RaiFutura? Che ne pensi?

  20. Giulia says:

    aprile 30th, 2009 at 8:58

    Un po’ di cose. Ragionerò se scriverci un post.