Il mio posto preferito non c’è più

pubblicato da Giulia martedì, marzo 31, 2009 13:40
Aggiunto alla categoria Sono fatti miei

Hanno incendiato Necci.

E’ difficile trovare le parole per spiegare quanto questo mi colpisca nel profondo, ma diciamo che è la cosa più vicina all’incendio di casa mia che si potesse concepire, in questo quartiere che amo come se ci vivessi da sempre. L’incendio di Necci è proprio fatti miei.

Commenti e ping chiusi.

8 commenti to “Il mio posto preferito non c’è più”

  1. zut says:

    marzo 31st, 2009 at 2:49

    Attenzione perche’ su “Leggo” e’ iniziata la disinformazione: http://www.leggo.it/articolo.php?id=17119

    Dicono che e’ estorsione. Non so nulla ma mi sa che son fasci…

  2. Giulia says:

    marzo 31st, 2009 at 3:06

    Non si sa niente, però. E l’incendio è una modalità di rivalsa tipica degli estorsori. Non è detto che siano fascisti, anche perché Necci non era un posto particolarmente legato alle attività politiche della zona. C’erano e ci sono posti ben più attivi, in quel senso.

  3. SecondoMe says:

    marzo 31st, 2009 at 5:05

    Giulia, forse non provo sentimenti così viscerali come te perché non ci andavo molto spesso, ma quando ho letto dell’incendio mi sono venute in mente tutte le piacevoli serate che ho passato l’estate scorsa nello spazio esterno, tra una birra e un piatto di couscous… che amarezza…

  4. Giulia says:

    marzo 31st, 2009 at 6:01

    E’ proprio brutto. Poi sono rimasta invischiata in robe di lavoro e non sono potuta andare alla manifestazione al Pigneto, ma che tristezza infinita. E adesso, dove andremo a mangiare le torte più buone del mondo? Non ci saranno più menu con Little Tony sul retro, né spuma. Mamma mia.

  5. Vince says:

    aprile 1st, 2009 at 1:31

    Un posto meraviglioso in meno, un motivo in più per andarmene dal paese. A che pro non so, ma almeno si vive meglio, no? Sono stanco, stanco, stanco, di tutto ciò…voglio civiltà, oppure vera vita, Africa, e via.

  6. Amilcare says:

    aprile 1st, 2009 at 9:43

    Tanto non pagavi mai.
    Mangiavi e bevevi e non pagavi mai.

  7. Giulia says:

    aprile 1st, 2009 at 11:48

    Che due coglioni il troll. Neanche a chiedergli se ha una vita. Ovviamente, no.
    Ciccio, dai, hai fatto il tuo show, adesso fuori dalle balle.

  8. stregatta says:

    aprile 1st, 2009 at 10:02

    Ho detto: la prossima settimana ci passiamo (ci arrivo a piedi da casa mia) a fare un aperitivo. Non ho fatto in tempo…=.=’