Profezie facili

pubblicato da Giulia venerdì, marzo 13, 2009 9:11
Aggiunto alla categoria Triste mondo malato

Ve lo ricordate, Amadou? Il senegalese frutto della mia fantasia che si ammalava di Tbc e contagiava tutti intorno a lui perché aveva paura di essere denunciato se fosse andato a farsi curare in ospedale? Ecco, pare sia successo davvero. Non si chiamava Amadou, ma Joy Johnson, era una prostituta nigeriana, era ammalata di tubercolosi. Arrivata in Italia in novembre, aveva subito trovato clienti. Tutti quei clienti sono stati esposti al contagio. Dico “pare” sia successo perché non è chiaro se Joy abbia deciso di non farsi curare per timore della denuncia, ma diciamo che a me il brividino è venuto.

Commenti e ping chiusi.

11 commenti to “Profezie facili”

  1. valentina says:

    marzo 13th, 2009 at 11:14

    io posso raccontare qualcosa senza “pare”. due sere a settimana insegno italiano presso un’associazione a milano. i miei studenti sono perlopiù stranieri irregolari. due settimane fa uno di loro stava male, ma ovviamente non voleva andare in ospedale. allora mi sono documentata e alla lezione successiva ho portato una lista di ambulatori, consultori, associazioni che forniscono assistenza sanitaria volontaria. meglio di niente, certo, ma la situazione è comunque indecente.

  2. Susi says:

    marzo 13th, 2009 at 3:41

    Aggiungo una cosa: la ragazza che è morta di tubercolosi ha soggiornato al campo profughi di Palese, paese in provincia di Bari: molti volontari operano in quel campo, anche, ad esempio, pediatri volontari che vanno a fare screening gratuiti ai bambini che arrivano e non sanno neppure quanti anni hanno.
    Questi volontari sono i primi ad essere a rischio…

  3. Giulia says:

    marzo 13th, 2009 at 5:14

    Io non volevo fare quella che “Non è andata in ospedale per via del decreto sicurezza”, perché di motivi per nascondersi ce ne sono tanti. Ma è un fatto che essere clandestini, in Italia, equivale a non essere più persone. Nell’immaginario collettivo, il clandestino può essere solo una figura oscura, un delinquente, un mostro, non un essere umano più o meno onesto, più o meno disperato, più o meno sfortunato. Quel certificato distingue i degni dagli indegni, i giusti dagli ingiusti, e i giusti, guardacaso, sono sempre quelli con il randello in mano.

  4. virgo_sine_macula says:

    marzo 14th, 2009 at 1:40

    Faccio presente senza alcuna vis polemica che se un cittadino italiano o un immigrato regolare si recano al pronto soccorso e il medico ha il sospetto che la patologia da curare nasconda un reato(tipo ferite o lesioni)o una malattia contagiosa,egli ha comunque il dovere di avvertire le competenti autorita’ per gli accertamenti del caso.Essere clandestini o immigrati irregolari in Italia come nel resto d’europa e’ un reato,anche se un reato minore ed e’ giusto che le competenti autorita’ siano informate della presenza di un clandestino:le cure in ogni caso,questa e’ la cosa importante,gli vengono garantite come a qualunque altro cittadino.Da notare poi il fatto che il medico ha in questo caso la facolta’ e non l’obbligo della segnalazione,la qual cosa non e’ nemmeno in contrasto col famoso giuramento di Ippocrate che la categoria cerca scrupolosamente e giustamente di osservare.Del resto e’ ovvio che uno stato cerchi di premiare chi entra nel suo territorio secondo i crismi della regolarita’ e della legalita’ e l’Italia accoglie regolarmente ogni anno decine di migliaia di lavoratori stranieri che sono un pilastro fondamentale per taluni settori della nostra economia,nella fattispecie quelli con manovalanza generica e non specializzata.Un immigrato regolare deve avere dei vantaggi rispetto ad un immigrato irregolare proprio per premiare l’osservanza delle leggi,altrimenti passerebbe il messaggio assolutamente sbagliato di entrare in qualunque modo nel territorio nazionale da ogni parte del mondo,tanto poi una soluzione pasticciata all’italiana si trova per tutti,tipo una sanatoria indiscriminata che mette sullo stesso piano chi ha faticato mesi ed anni per avere un regolare permesso e chi invece decide di venire dall’oggi al domani.Uno stato deve sapere quanti clandestini sono presenti sul suo territorio e deve fare di tutto per rimpatriarli grazie ad accordi bilaterali coi paesi di provenienza,non dimentichiamoci che siamo in europa per nostra volonta’ e non per costrizione e dobbiamo dunque adeguarci alle norme europee in tutti i campi e nel settore immigrazione le leggi e le politiche della comunita’ sono spesso piu’ severe di quelle italiane,vedi la spagna del socialista zapatero che ha adottato la politica della tolleranza zero verso l’immigrazione clandestina erigendo addirittura un muro per scoraggiare l’esodo dal nord africa.

  5. Giulia says:

    marzo 14th, 2009 at 11:30

    Bel pippone, Virgo, peccato che io da chi ha votato Lega non tolleri altro che un rigoroso, umilissimo silenzio. Vergognatevi, vi arrampicate sugli specchi per giustificare una legge che annulla l’umanità delle persone. Vai a leggerti cosa ha scritto Gilioli oggi sulla parte del “Pacchetto sicurezza” che riguarda indirettamente i bambini. E vergognati. Vergognati di avere votato questi ignoranti, intolleranti che peraltro per contrastare l’immigrazione clandestina vera e propria non hanno fatto e non fanno nulla. Se non ci fossero immigrati clandestini, la Lega avrebbe smesso da un pezzo di prendere voti. Vergognatevi, e basta, silenzio.

  6. virgo_sine_macula says:

    marzo 14th, 2009 at 3:24

    La sola volta che mi sono dovuta vergognare per un voto e’ stata quando ho votato partito democratico,anche se allora non si chiamava cosi’.Di mille promesse fatte ai lavoratori ne avessero mantenute una,dico una sola.Quelli dovrebbero vergognarsi ma vedo che pian piano il popolo si sta svegliando compreso quello sardo che li ha cancellati dalla vita politica locale.Ti sorge mai il dubbio nelle tue granitiche certezze che se l’Italia e’ governata da un pirata come il cavaliere e’ proprio perche’ la sinistra in tutte le sue componenti ha fallito su tutti i fronti sia al governo che all’opposizione?

  7. Giulia says:

    marzo 14th, 2009 at 5:11

    Il fallimento della sinistra non basta a giustificare l’imbarbarimento della gente. Chi vota si prenda la responsabilità di cosa e chi vota. Anche tutta la malafede del mondo non può mettere sullo stesso piano l’Ulivo e la Lega. Nell’Ulivo non ci sono e non ci sono mai stati dei razzisti. Quanto alle promesse ai lavoratori, non vedo come il Pdl o la Lega abbiano concretamente migliorato le condizioni dei suddetti. Pertanto VERGOGNATI, tu e tutti quelli che danno il voto a dei razzisti senza scrupoli. Vergognati e continua a vergognarti. Ne hai tutte le ragioni. Se voti chi promulga queste leggi, se lo sostieni e lo giustifichi, sei un razzista come loro. Un razzista della peggior specie, quello che si spaccia per bravo cittadino. VER-GO-GNA.

  8. virgo_sine_macula says:

    marzo 15th, 2009 at 3:25

    Nell’Ulivo non ci sono razzisti ma solo inetti bugiardi che dicono di fare l’interesse dei lavoratori e invece sono complici dei grandi banchieri e finanzieri d’assalto responsabili in buona parte di questo sfascio:la vergogna deve albergare in via delle botteghe oscure e dintorni.Preferisco centomila volte gente come fini,berlusconi e maroni e lo dico senza vergogna alcuna:in democrazia ognuno e’ libero di votare per chi crede,grazie al cielo,e il voto del valligiano bergamasco vale come quello del professore di sociologia coltissimo che vota pd:del resto sono state le sinistre a battersi per il suffragio universale.

  9. Giulia says:

    marzo 15th, 2009 at 9:56

    Le sinistre, le sinistre, le sinistre, bla bla bla bla bla! Fate schifo in modi che neanche si possono descrivere. State distruggendo ogni residua forma di civiltà di questo paese. Schifo. La storia vi giudicherà, un giorno, e sarete dalla parte sbagliata. Il vostro voto è l’espressione di un’ignoranza e di una bassezza infinite. Neanche mi abbasso a discutere la stupidaggine sulle promesse ai lavoratori, perché non c’entra nulla con il disgusto che mi provocano le vostre politiche vergognose, basate sull’ignoranza e l’intolleranza, che non migliorano nulla ma peggiorano la vita di tutti. Vergognatevi. Non finirò mai di dirlo. Da me non avrete mai alcun rispetto.

  10. tb says:

    marzo 18th, 2009 at 2:00

    madonna che esagerazione.
    si può non essere concordi ma tu demolisci….

  11. virgo_sine_macula says:

    marzo 25th, 2009 at 8:55

    Penso del resto che nessun leghista abbia mai chiesto il tuo rispetto o la tua approvazione:la lega esiste ed esistera’ sempre nonostante te.