Dieci proposte per me posson bastare

pubblicato da Giulia mercoledì, ottobre 29, 2008 9:53
Aggiunto alla categoria Target du jour
Commenti disabilitati

Il PD ha diffuso una proposta alternativa per la riforma dell’università italiana. Too little, too late, visto che oggi il macello Gelmini va al Senato, ma pazienza. Mi piacerebbe tornarci sopra al più presto, ma per ora pochi appunti veloci:

1. Ogni tanto bisognerebbe imparare dalla destra, e nello specifico: LA SINTESI. Un documento di sette pagine con dieci proposte si deve aprire con l’elenco numerato delle dieci proposte, e in seguito proseguire con il dettaglio delle proposte stesse. Sette pagine in pdf le leggono per intero solo gli ostinati. I frettolosi si scoraggiano.

2. Fateci dei poster, con le dieci proposte. Un poster per ogni proposta, con poche parole. E tappezzateci l’Italia.

3. La prima proposta del mucchio non può essere la più nebulosa di tutte. Nessuno, a parole, è a favore del nepotismo. Nemmeno i nepotisti. Mettendo in pratica gli altri nove punti si può arrivare a facilitare l’applicazione del primo; altrimenti, l’intera operazione è inutile.

Commenti e ping chiusi.